CERCA NEL SITO
 Uffici diocesani » Centro diocesano vocazioni » L'anno sacerdotale 
Facebook  Twitter  Google + 

L'anno sacerdotale   versione testuale


Perchè un anno sacerdotale?...'Proprio per favorire questa tensione spirituale dei sacerdoti verso la perfezione spirituale dalla quale dipende l'efficacia del loro ministero, ho deciso di indire uno speciale anno sacerdotale..." Con queste parole Papa Benedetto XVI  si rivolgeva ai partecipanti alla plenaria della Congregazione per il Clero, il 16 Marzo 2009. Già il tema si propone come esplicativo di quello che sarà il "fil rouge" per la riflessione e le proposte possibili in quest'anno: FEDELTA' A CRISTO, FEDELTA' DEL SACERDOTE...E' un tempo, il nostro, in cui a livello culturale il tema della fedeltà viene spesso messo in discussione, non tanto da valutazioni in ordine teorico ma piuttosto da una prassi che porta sempre più a vivere le scelte in chiave di part-time e di non definitività...Questo è anche uno degli aspetti problematici della pastorale vocazionale e delle scelte per la vita di coppia: quel... "per sempre" fa paura ai giovani, ma forse anche più agli adulti, che dovrebbero esserne i testimoni e i maestri. In questo ambito si apre un cantiere straordinario per un cammino educativo olistico, globale della persona, dove trovi spazio lo stupore, la gratidudine e la passione per la propria scelta di vita: dove torni ad essere prioritaria una educazione ai valori, nella prospettiva della affettività, della volontà, del progetto di vita e di quella fedeltà creatrice non tanto ripetitiva e di routine, a cui il filosofo francese Gabriel Marcel fa spesso riferimento. Il mondo, oggi, ha bisogno più di testimoni che di maestri:  è la grande intuizione di Papa Paolo VI nella Evangelii nuntiandi.

Preghiera degli infermi per i sacerdoti e le vocazioni sacerdotali


Mio Dio e Signore, che ami le creature e provi col fuoco della tribolazione per purificarle e santificarle, io accetto benedico la tua Santa Volontà e ad essa mi uniformo pienamente anche nella pena che ora soffro. Unisco il mio sacrificio al sacrificio del tuo divin Figliolo sulla croce che egli perpetua sui nostri altari e offro le mie pene in espiazione dei miei peccati, per la conversione dei peccatori e per il bene della Santa Chiesa. In particolare accetto e offro i miei dolori di questo giorno per la santificazione dei sacerdoti e per ottenere numerose e sante vocazioni sacerdotali. Vergine santissima, metto tutte le mie sofferenze nelle tue mani, perchè unendole a quelle che hai provato ai piedi della Croce, la presenti a Dio a vantaggio del clero e delle vocazioni sacerdotali. Così sia.

Preghiera di Don Tonino Bello per i presbiteri

Spirito del Signore, dono del Risorto agli apostoli del cenacolo, gonfia di passione la via dei tuoi presbiteri. Riempi di amicizie discrete la loro solitudine. Rendili innamorati della terra e capaci di misericordia per tutte le sue debolezze. Confortali con la graditudine della gente e con l'olio della comunione fraterna. Ristora la loro stanchezza, perchè non trovino appoggio più dolce per il loro riposo se non sulla spalla del Maestro. Liberali dalla paura di non farcela più. Dai loro occhi partano inviti  a sovrumane trasparenze. Dal Loro cuore si sprigioni audacia mista a tenerezza. Dalle loro mani grondi il crisma su tutto ciò che accarezzano. Fa' risplendere di gioia i loro corpi. Rivestili di abiti nuziali. E cingili con cinture di luce. Perchè, per essi e per tutti, lo Sposo non tarderà.

Preghiera per i sacerdoti

Signore Gesù, Amore Miericordioso del Padre, hai scelto i Tuoi sacerdoti tra di noi e li hai mandati nel mondo a portare la Tua Misericordia, Ti lodiamo e Ti rendiamo grazie per un così grande dono alla tua Chiesa. Ti chiediamo di riempirli con il fuoco del Tuo Spirito. Conserva in tutto il loro essere, l'unzione del Tuo Santo Spirito, con cui li hai consacrati. Uniscili ogni giorno attraverso l'Eucarestia al mistero della tua Morte e Resurrezione. Poni la Tua Parola sulle loro labbra e il Tuo Amore nei loro cuori, perchè portino la Buona Novella ai poveri, la libertà ai prigionieri, e possano fasciare le piaghe dei cuori spezzati. Tu che hai pregato e ti sei offerto per i tuoi apostoli, santificali nella Verità della tua Parola, custodiscili dal maligno, conservali nell'unità. Hai posto il tesoro della tua grazia nei loro vasi d'argilla, per questo ti supplichiamo che il potere straordinario del tuo Amore si renda visibile nella loro fragilità. Quando si sentono deboli trovino in te la loro forza, quando sono nel buio vedano in Te la luce, quando li invade la tristezza sii tu la fonte della loro gioia, quando li prende la stanchezza trovino in te il riposo, quando si sentono soli sii Tu la loro dolce compagnia, quando sono feriti trovino nel loro cuore trafitto la loro guarigione. Non manchi mai la preghiera e la lode nei loro cuori e sulle loro labbra. Aiutali ad essere mediatori di misericordia per tutti tuoi figli. Falli a misura del tuo cuore, perchè siano strumenti di pace e di benedizione,  portatori di speranza e di conforto, e chiunque li avvicina trovi in essi l'immagine viva del Padre Misericordioso e del Buon pastore. Come hai fatto sotto la croce, affida a Maria, tua Madre, ciascuno dei tuoi discepoli amati. concedi che Lei, che Ti ha formato alla sua immagine umana, possa formarli alla Tua immagine divina, per la potenza del Tuo Spirito, a gloria di Dio Padre. Amen.


Maria Mediatrice, prega per i sacerdoti del mondo intero.

  CREDITI  DIOCESI DI FOLIGNO . Curia vescovile . Piazza Mons. Faloci 3 . 06034 FOLIGNO [PG] . tel. 0742 350473 . fax 0742 349021 . e-mail: info@diocesidifoligno.it
Facebook  Twitter  Google +