CERCA NEL SITO
» Home » Zone Pastorali »  Zona Pastorale "Valle del Menotre - Montagna"

Parrocchia Parrocchia di Maria SS. Assunta in Scopoli

Indirizzo: Via Lì Attoni 21 - , 06034 FOLIGNO (PG)
Zona pastorale : ZONA PASTORALE VALLE DEL MENOTRE - MONTAGNA
Indirizzo E-Mail: scopoli.museovirgilio.it
Note:
La più antica memoria del paese di Scopoli risale al giugno 1072 e si legge in un documento di donazione in favore del monaco di Sassovivo Mainardo. Pochi anni dopo, si parlò della chiesa plebana di S. Maria in Scopoli nella bolla del 1138 di papa Innocenzo II al vescovo di Foligno Benedetto, riguardante i confini della diocesi folignate. In realtà, per la storia di Scopoli e di tutti i paesi della valle del Menotre è necessario fare riferimento soprattutto alle Carte del monastero di Sassovivo, anche se la chiesa plebana di S. Maria non appartenne mai all’antico monastero, bensì al clero diocesano. Quando venne finalmente costruito il castello di Scopoli, tra il 1458 e il 1460, la chiesa di S. Maria fu convenientemente ampliata, segno che la popolazione del paese era aumentata; comunque a metà del secolo XVIII il paese, senza contare gli agglomerati vicini, contava 39 famiglie e 211 abitanti. Agli inizi del secondo decennio del Novecento questa parrocchia contò 540 anime; nel 1940 ne contò 558; nel 1985 scese a 324; nel 2010 è scesa ancora di più, fino a poco più di 200. È un segno non piccolo dello spopolamento della montagna. Tra i parroci più recenti che hanno servito più a lungo questa comunità, va ricordato Don Decio Mattinati (1942-1960), il quale usò i metodi di pastorale classici e intramontabili, quali l’estrema disponibilità verso la popolazione, l’affiatamento coi giovani del paese, i corsi di missione popolare, l’abbellimento e il rifacimento della chiesa parrocchiale nel 1957, ecc. Anche Don Giuliano Pastori è stato parroco di Scopoli per molti anni (1963-2011); egli, in occasione del terremoto del 1997, ha fatto una scelta pastorale originale e infrequente, perfino sorprendente per l’ambiente scopolano: ha innestato l’arte sacra contemporanea sull’antica tradizione religiosa di questa parrocchia, ha scelto cioè la funzione educativa di un’arte non facile. Oggi la chiesa di Scopoli è ornata con opere d’arte sacra contemporanea di tutto rispetto; esse danno a questo edificio sacro e in qualche modo all’intera parrocchia, una tipica qualificazione spirituale figurativa. Nei locali della parrocchia è stato costituito un notevole “Museo di Arte Contemporanea del Divenire”, inoltre sono stati organizzati convegni e mostre su temi d’arte religiosa, per i quali sono stati invitati docenti e artisti da tutta Italia. Nel 1986 la parrocchia di Scopoli ha assorbito tre ex-parrocchie, tutte tra gli 800 e i 900 metri sul livello del mare: quella di S. Andrea Apostolo a Casale, quella di S. Giovanni Evangelista a Cupoli (dove abita una sola famiglia), e la terza dei SS. Giacomo e Filippo in Morlupo, sita in Vallupo (dove abita una sola famiglia, ma in qualche periodo dell’anno non abita più nessuno). Degne di memoria sono le due chiese di Casale (interno barocco, posizione centrale nel paese) e di San Giovanni Evangelista a Cupoli (carattere prettamente medievale, presenza di importanti e belle antiche pitture).


Gli Incarichi
Don GIANLUCA ANTONELLI Parroco
Padre ENRICO ONORATO ACCETTULLI Vicario Generale
Don GIULIANO PASTORI Quiesciente





  CREDITI  DIOCESI DI FOLIGNO . Curia vescovile . Piazza Mons. Faloci 3 . 06034 FOLIGNO [PG] . tel. 0742 350473 . fax 0742 349021 . e-mail: info@diocesidifoligno.it
Facebook  Twitter  Google +