CERCA NEL SITO
» Home » Zone Pastorali »  Zona Pastorale "Campagna"

Parrocchia Parrocchia di San Michele Arcangelo in Scafali

Indirizzo: Via Monte Cologna 39 - , 06034 FOLIGNO (PG)
Zona pastorale : ZONA PASTORALE CAMPAGNA
Tel: 0742 342709
Note:
La più antica menzione della Chiesa di S. Angelo in Scafali si legge in un documento del 1123, tra le Carte dell’abbazia di S. Croce di Sassovivo; poi abbiamo altre menzioni, per esempio in una bolla del papa Onorio III del 19 febbraio 1216. La dedicazione a S. Michele Arcangelo è tipica dell’area culturale longobarda; di queste dedicazioni all’Arcangelo se ne trovano diverse nella nostra Diocesi, per esempio a Sterpete, a Cave, a Sostino, ecc. S. Michele è rappresentato soprattutto come combattente e vincitore contro il drago (Apc. 12, 7-9). Il nome di Scafali deriva da quello di un’antica e nobile fa- miglia folignate, ricordata già nei primi anni del XII secolo, estinta nel secolo XVIII. A questa famiglia appartenne l’ec- cellente sacerdote Gio. Battista, di cui si stampò la Vita. Questa parrocchia, alla fine del secolo XVI, contava circa 125 fedeli divisi in 25 famiglie; agli inizi del secondo de- cennio del Novecento, contava 500 anime in 97 famiglie; nel 1940 raggiunse le 675; nel 1985 salì a 1300; nel 2010 ne conta 1350. La pastorale recente a Scafali è stata segnata dalla presenza di due parroci importanti: Don Ber- nardino Bordoni (dal 1906 al 1953) e Don Giuseppe Cavaterra (dal 1968 al 1998). Durante il parrocato di Don Giuseppe Cavaterra, avvenne la decisiva trasformazione economica, culturale e spirituale di Scafali; fu un’epoca di trapasso. Fu cancellata qualche trista opinione su questa popolazione, ritenuta troppo facile alla violenza, e fu sostituita da molta stima per la sua operosità e per la sua generosa carità. Don Giuseppe auspicava una pastorale più unitaria tra Scafali, Perticani-Cantagalli e Torre di Montefalco; rile- vava che soltanto in alcune manifestazioni come i campi- scuola, la Quintanella, le attività sportive, si realizzava un’accettabile interazione; progettava una via comune di pastoralità programmando catechesi, gruppifamiglia, gruppi giovanili unitari. Dalla sua pastorale giovanile scaturirono due vocazioni sacerdotali (Don Gianluca Anto- nelli e Don Diego Casini). Ma Don Giuseppe va anche ricordato come costruttore della vasta casa parrocchiale di Scafali e dell’opportuno e funzionale ampliamento della Chiesa dedicata a S. Michele Arcangelo. L’attuale parroco, il congolese Don Lindo (Agostino) Malonge, rileva che “l’espandersi della città di Foligno rischia di compromettere l’identità di questo piccolo centro” e che “molta gente ricorda con rimpianto le attività proposte in tempi passati, come la pubblicazione del giornalino locale [“L’Obiettivo”], radio Scafali e le riunioni culturali a tema…”. Una parola va detta sulla chiesa di Torre di Montefalco. Essa fu inaugurata il 5 maggio 1958; sorse sull’onda di sin- golari esperienze religiose compiute da una contadina, Robusta Pergolari. Fu proprio questa devota che volle dedicare la Chiesa a S. Maria Regina del Mondo. Sarebbe opportuno che questa Chiesa, riaperta al culto nel 2009, riprendesse il suo titolo mariano.


Gli Incarichi
Don LINDO MALONGE Parroco





  CREDITI  DIOCESI DI FOLIGNO . Curia vescovile . Piazza Mons. Faloci 3 . 06034 FOLIGNO [PG] . tel. 0742 350473 . fax 0742 349021 . e-mail: info@diocesidifoligno.it
Facebook  Twitter  Google +